Ottaviano, si traveste da prete e chiede soldi ai fedeli: denunciato un falso sacerdote

ottaviano prete
Immagine di repertorio

Si finge un sacerdote per intascare soldi da anziani (sempre più nel mirino dei truffatori) e fedeli. È quanto accaduto ad Ottaviano dove un 65enne napoletano già noto alle forze dell’ordine è stato denunciato per sostituzione di persona dai Carabinieri della locale stazione.

OTTAVIANO, UOMO SI FINGE PRETE E SI AVVICINA AI FEDELI

Una bella truffa messa in atto dall’uomo che avvicinava le persone a Piazza San Giovanni nei pressi dell’omonima chiesa. È domenica e c’è molta gente perché si celebrano le comunioni. Come reso noto dalle forze dell’ordine attraverso un comunicato:

Un uomo vicino alla 70ina passeggia per la piazza, indossa un abito ecclesiastico (quello dei preti per intenderci) e si avvicina ai fedeli che stanno entrando in chiesa. Si presenta come sacerdote, si presta a selfie e tra le mani ha bigliettini di un’associazione “Centro sociale giovanile onlus” con tanto del proprio nome e del sito dell’associazione“.

Peccato che l’uomo non sia un sacerdote e che l’associazione che sponsorizza non esista. I Carabinieri sono proprio da quelle parti come vuole la tradizione Arma durante la messa domenicale e che conoscano il sacerdote del posto. Fermano il finto prete che girava per le chiese di Ottaviano e decidono di approfondire la vicenda.

ACCERTAMENTI SULLA STRUTTURA

Ci saranno infatti accertamenti sull’associazione di cui parla il 65enne e sono in corso anche indagini se abbia chiesto o ottenuto offerte dai fedeli ma quello che è certo è che l’uomo non è un prete e quel sito riportato sui bigliettini non esiste. Perquisita la sua autovettura parcheggiata poco distante dalla chiesa i carabinieri trovano e sequestrano diversi capi d’abbigliamento ecclesiastici ed altri bigliettini che recano anche un codice iban.
Rinvenuta e sequestrata anche documentazione attestante l’associazione. L’uomo è stato denunciato a piede libero e sono in corso accertamenti volti a verificare l’effettiva esistenza della Onlus.

Potrebbe anche interessarti