Mahmood innamorato di Napoli: “Mi ispira, è nei miei testi. Cantare qui è pazzesco”

Reduce dal successo di Sanremo e in vista dell’imminente tappa partenopea del suo tour, Mahmood ha espresso il suo amore per la città di Napoli ritenendola fonte di ispirazione per la sua scrittura.

Mahmood e l’amore per Napoli: “Mi ha sempre ispirato”

L’artista si esibirà il 22 maggio al Palapartenope di Napoli davanti a migliaia di fan che lo accompagneranno sulle note dei suoi successi. Una tappa importante per Mahmood che riserva un affetto speciale per la nostra terra proprio come si evince dalle sue parole.

“Napoli è una città che mi ha sempre ispirato, a cominciare dalla mia strofa di Calipso scritta proprio basandomi sulla vitalità del centro storico napoletano, dal dinamismo che ne caratterizza i vicoli. Napoli, la sua storia, i suoi film, i suoi libri sono stati fin da subito un serbatoio prezioso per la mia scrittura. Apprezzo moltissimo anche la periferia che è tanto ricca di talenti, voglia di fare, costruire e ispirare” – ha rivelato in un’intervista rilasciata a ‘Il Corriere del Mezzogiorno.

“Apprezzo moltissimo anche la periferia che è tanto ricca di talenti, voglia di fare, costruire ed ispirare. A Napoli il pubblico è molto carico e canta a squarciagola tutte le mie canzoni. C’è un’alchimia meravigliosa. Cantare qui è semplicemente pazzesco” – ha concluso.

Non è la prima volta che il cantautore tesse le lodi della città partenopea al punto da riprendere anche alcune espressioni della nostra lingua. Proprio durante una conferenza, al termine della seconda puntata del Festival di Sanremo, ad una giornalista che per sbaglio lo aveva chiamato ‘Mammut’  rispose: “Mammut ‘a mammeta, ‘a mammeta”.

Potrebbe anche interessarti