Circumvesuviana, binari roventi a 62°: treni costretti a rallentare a 20 km/h

Binari roventi sulla Circumvesuviana di Napoli, ieri sono arrivati a 62°. E’ scattato il limite di velocità a 20 chilometri orari sulla tratta Barra-Sarno.

Circumvesuviana, binari bollenti: scattato il limite di velocità

Una decisione dell’Eav a causa del caldo asfissiante di questi ultimi giorni che ha arroventato anche i binari esposti al sole tutta la giornata: “Rilevazione temperature binari tratta ferroviaria Barra-Sarno. È stata eseguita le rilevazione delle temperature dei binari sulla tratta Barra-Sarno.
A seguito di queste rilevazioni, la temperatura dei binari è risultata essere di 62°. Pertanto, in conformità a quanto prescritto dalle norme, la velocità di tracciato è stata diminuita a 20 kmh“.

Alle ore 18:50 è stata poi ripristinata la velocità di tracciato sulla tratta Barra-Sarno.

Bollino rosso a Napoli

Nel nostro Paese da ieri sono 13 le città da bollino rosso. Tra queste c’è anche Napoli con il termometro che ha toccato i 38 gradi (ma la temperatura percepita è di gran lunga superiore) mentre 40 gradi si sono superati nell’agro aversano. Ad dirlo sono i bollettini del Ministero della Salute sulle ondate di calore. Insieme al capoluogo partenopeo sono altre 12 le città interessate dal bollino rosso, si tratta di Cagliari, Campobasso, Civitavecchia, Firenze, Frosinone, Latina, Messina, Napoli, Palermo, Perugia, Reggio Calabria, Rieti e Roma. Il clima nei prossimi giorni non sarà più clemente, anzi aumenterà il caldo da Nord a Sud. Per questo nella giornata di domani, 29 giugno, si andranno ad aggiungere anche Ancona, Bari, Bologna, Catania, Pescara e Viterbo alle città da bollino rosso. Giovedì invece si aggiungeranno Trieste, Venezia e Verona. Bolzano, Genova e Torino sono le uniche 3 città che manterranno il bollino giallo nei tre giorni considerati.


Segui Vesuviolive.it su:

Potrebbe anche interessarti