Bloccato in Bulgaria per uno sciopero aereo ma deve fare l’esame: studente si diploma a distanza in ambasciata

bloccato bulgaria diploma
Foto fb Comune Celle

Poteva costare caro un viaggio effettuato a Sofia con alcuni amici ad uno studente campano di 14 anni. Niccolò infatti è rimasto bloccato in Bulgaria a causa di uno sciopero aereo che gli ha impedito di tornare in Italia. Il giovane però si doveva diplomare e ha rischiato seriamente di non poter fare l’esame.

BLOCCATO IN BULGARIA, GIOVANE SALERNITANO SI DIPLOMA IN AMBASCIATA

È quindi scattata una corsa contro il tempo. In suo aiuto è arrivata l’ambasciata italiana a Sofia dove Niccolò si è recato e ha discusso la sua tesi a distanza. La storia è stata raccontata da ‘LaRepubblica‘ che ha spiegato come il giovane si trovasse a Sofia per esibirsi con un gruppo di amici al Festival della musica folkloristica di Veliki Preslav. Il 14 anni è residente a Celle di Bulgheria, piccolo comune della provincia di Salerno, e come reso noto dal quotidiano:

Aveva previsto di rientrare a casa con la delegazione del suo Comune con un giorno di anticipo per sostenere l’esame di terza media; ma non poteva davvero prevedere quello che è successo lunedì scorso all’aeroporto di Sofia. Dodici ore di attesa, due voli annullati per l’Italia e la partenza rinviata di 48 ore”.

Ma Niccolò aveva un appuntamento che non poteva essere rimandato.

IL POST DEL COMUNE

Così la decisione di far fare l’esame a distanza all’interno dell’ambasciata italiana. Il giovane poi è riuscito a tornare a casa, da diplomato. Il Comune salernitano ha anche postato una foto congratulandosi con lui:

Complimenti al nostro Niccolò Oricchio che ieri si è diplomato in ambasciata in Bulgaria“.


LE TRACCE DELLA PRIMA PROVA DI MATURITA’

Potrebbe anche interessarti