Briatore sul presepe: “Sono fiero. Mando un messaggio di stima ai pizzaioli napoletani”

IG Flavio Briatore

Dopo la polemica sul costo della pizza, Flavio Briatore è finito anche sul presepe napoletano nelle vesti di “pizzaiolo del popolo”. E’ stato l’artigiano Emilio De Cicco a realizzare la sua statuina, gradita anche dallo stesso imprenditore che ha voluto ringraziarlo pubblicamente lanciando anche un messaggio di stima ai pizzaioli partenopei, mettendo così fine allo scontro.

Pizza, Briatore sul presepe: “Sono fiero”

Il maestro De Cicco ha riprodotto Briatore nei panni del tipico pizzaiolo napoletano, intento a preparare Margherite, Marinare e pizze fritte a 4 e 5 euro. Era stato proprio lui, infatti, a criticare il costo esiguo praticato a Napoli e dintorni, giustificando le pizze vendute fino a 65 euro nei suoi locali.

Il dibattito è finito anche nei salotti televisivi, con un confronto diretto tra l’imprenditore e Gino Sorbillo, in rappresentanza dei pizzaioli napoletani. Se le parole di Briatore, da un lato, hanno scatenato reazioni accese, in difesa della qualità del piatto partenopeo per eccellenza, dall’altro non è mancata l’ironia dei napoletani.

A cavalcare la polemica in modo scherzoso e leggero è stato proprio l’artigiano del presepe che ha voluto proiettare Briatore nel pieno della tradizione partenopea. Di qui la replica dell’imprenditore che, postando alcune foto sui suoi canali social, ha replicato: “Fiero di essere entrato a far parte del presepe napoletano”.

Ha, poi, colto l’occasione per mettere fine allo scontro rivolgendosi ai pizzaioli partenopei: “Mando un messaggio di stima e di migliori auguri a tutti i pizzaioli napoletani di Napoli e nel mondo”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Flavio Briatore (@briatoreflavio)


Segui Vesuviolive.it su:

Potrebbe anche interessarti