Capri due morti in pochi giorni: 19enne si butta in mare e annega, trovato turista precipitato

capri 19enne annegato
Foto fb Gregorio Boccuni

Nulla da fare per un 19enne di Taranto che ieri è morto annegato a Capri. Il giovane si era tuffato nelle acque antistanti la spiaggia libera di Marina Grande. Inutili sono stati i soccorsi da parte di un altro bagnante e di alcuni famigliari.

CAPRI, 19ENNE MUORE ANNEGATO

Gregorio Pio Boccuni si trovava sull’isola per vacanza. Il giovane, promessa del pugilato, era di Taranto ed era appena sbarcato a Capri in compagnia dei genitori e del fratello. Aveva così deciso di buttarsi in acqua per una nuotata ma non è mai più ritornato a riva. Inutili i soccorsi da parte del fratello e di un altro bagnante. Come reso noto dalle agenzie di stampa, sul posto è intervenuto il personale del 118 e della Guardia Costiera di Capri ma vani sono stati anche i vari tentativi di rianimazione da parte del personale medico. La salma è stata trasportata all’ospedale Capilupi dell’isola, e in seguito trasferita a Napoli su ordine del magistrato, che ha disposto l’autopsia per accertare se le cause della morte sono dovute solo ad annegamento o correlate a qualche malore.

UN TURISTA DISPERSO TROVATO MORTO

Sempre a Capri è finita con un tragico epilogo la ricerca di un turista che aveva fatto perdere le sue tracce. Forze dell’Ordine locali, Carabinieri, Polizia, Guardia di Finanza, Polizia Municipale, stavano cercando uno statunitense che dopo essere sceso dal suo yacht era scomparso nel nulla. Stamattina è stato trovato il suo corpo privo di vita come scritto sui social dalla pagina Soccorso Alpino e Speleologico Campania:

Ritrovato questa mattina durante un sorvolo da parte di Polizia di Stato e Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico il corpo senza vita del turista statunitense scomparso da sabato. L’uomo sembrerebbe essere precipitato per cause da accertare nella zona sottostante il Parco Astarita, luogo in cui è stato poi rinvenuto il corpo“.