Da Maradona a Pino Daniele e la grammatica: tutte le domande del concorso Asia Napoli

asia napoli
Asia Napoli

Sono esattamente 5413 le domande pubblicate da Asia Napoli per l’esercitazione al concorso pubblico per l’assunzione di collaboratori ecologici a tempo indeterminato. L’azienda ha pubblicato sul proprio sito il file costituito da 258 pagine che sarà consultabile fino all’11 settembre, che i candidati potranno consultare per prepararsi alla prova scritta di cultura generale.

Concorso Asia Napoli: le domande

Ad ogni domanda corrispondono le tre possibili risposte. Il primo quesito recita: “La Grecia è bagnata, ad ovest:”, con le possibili risposte che sono “dal Mar Ionio”, “dal Mar Adriatico”, “dal Mar Tirreno”. I quesiti riguardano in generale materie come la geografia, la storia, il corretto uso della lingua italiana, lo sport, le norme del codice della strada, ma anche la musica e un largo spazio affidato alla cultura napoletana sia nel folklore che nelle arti e tradizioni. Ci sono infatti domande su Maradona e Pino Daniele, così come TikTok, i Maneskin, il diritto, la geopolitica, il diritto costituzionale ed ambientale. Una vastissima gamma di argomenti, insomma, che punta ad individuare e premiare candidati che abbiano un’ottima base di cultura generale.

Come si svolgono le prove e i punteggi

La prova scritta viene svolta in modalità informatica e consiste in 50 domande a risposta multipla: ad ogni quesito corrispondono tre possibili soluzioni. I candidati hanno a disposizione 50 minuti di tempo per completare il quiz. Ad ogni risposta esatta verrà assegnato un punto, le risposte sbagliate invece comportano la decurtazione di mezzo punto. Zero punti per le risposte non date. Superano la prova coloro che ottengono un punteggio di almeno 30 su 50, uno sbarramento che preclude ai candidati di accedere alla fase successiva che è la valutazione dei titoli.

Spazio ai giovani

Particolare riguardo verrà dato ai giovani. I vertici di Asia nelle scorse settimane hanno infatti affermato che l’età sarà uno dei fattori determinanti per le assunzioni, in particolare la fascia dai 18 ai 29 anni: questo sia per fronteggiare il tema della disoccupazione giovanile, ma anche per il tipo di lavoro da svolgere che è piuttosto pesante a livello fisico.