Affluenza alle urne: Campania regione d’Italia dove si vota meno. A Napoli ancora peggio

Affluenza alle urne
Affluenza alle urne, schede elettorali

Affluenza alle urne, ore 12. La Campania è la regione d’Italia che alle ore 12 fa registrare la percentuale più bassa di votanti. A diffondere i dati è il Ministero degli Interni.

Affluenza alle urne. I numeri della Campania

Il dato nazionale riferito sempre alle ore 12 si attesta al 19,21% degli aventi diritto al voto che è leggermente più basso rispetto a quello delle Elezioni Politiche precedenti che alla medesima ora faceva registrare il 19,43%. In Campania si vota meno che nel resto d’Italia. Ha appena espresso il voto il 12,45%, in calo di oltre 4 punti percentuali (16,96%) rispetto alle precedenti consultazioni.

Affluenza alle urne. I numeri delle altre regioni

Se la Campania è la peggiore, chi pure si avvia verso un forte astensionismo è la Calabria che si attesta con una percentuale molto simile a quella campana con il 12,84%. Male anche la Basilicata al 13,86%, Molise 13%. A far risalire la media ci pensano gli altri territori, in particolare il Nord: in Emilia Romagna vota il 23,46%, Friuli-Venezia-Giulia il 21,68%, Liguria 21,86%. E’ la Lombardia la regione dove si vota di più con il 22,40% che già si è recato ad esprimere il voto.

 Il dato provinciale

Se la Regione Campania è l’area nazionale dove si vota di meno con una affluenza ferma al 12,45%, il dato provinciale racconta che a Napoli e provincia si vota ancora meno. La percentuale dei votanti alle 12 è appena del 11,59%. Poco meglio fa la provincia di Caserta con il 11,65%. Avellino si ferma al 13,04%, Benevento 13,65%. La provincia di Salerno è l’area campana dove si vota di più con il 14,94%. Tutti i dati sono comunque più bassi rispetto alle media nazionale.


Potrebbe anche interessarti