Tiziana Cantone, l’ex fidanzato assolto: era accusato di aver diffuso i video hot

 

caso tiziana cantone
Tiziana Cantone – assolto l’ex fidanzato

Tiziana Cantone, ex fidanzato assolto da tutti i capi d’accusa. Lo ha deciso il giudice Dario Gallo del Tribunale di Napoli. L’uomo era accusato di diversi reati, ma è stato assolto: simulazione di reato, calunnia e accesso abusivo a sistema informatico.

Tiziana Cantone, ex assolto dalle accuse

Resta ancora senza nome la persona che diffuse i video privati della ragazza, morta suicida il 13 settembre del 2016. La sentenza di assoluzione nei confronti dell’uomo è totale perché “il fatto non sussiste”; calunnia perché “il fatto non costituisce reato”; accesso abusivo a sistema informatico per “impraticabilità”, ovvero perché manca la denuncia; simulazione di reato perché “il fatto non sussiste”.

Era stata proprio Tiziana Cantone a sporgere denuncia contro cinque persone, che erano state indicate come responsabili di aver ottenuto e poi diffuso quelle immagini in Rete. Gli inquirenti archiviarono la posizione di tutti e cinque gli indagati e venne aperta un’inchiesta per calunnia nei confronti della ragazza e dell’ex fidanzato. La giovane poi si tolse la vita.

Video tornati online

Proprio qualche giorno fa i video sono tornati in rete. E’ la seconda volta in sei mesi che accade: già nel maggio scorso un video di Tiziana Cantone era di nuovo online e ora ne è comparso un altro. Sicuramente sarà rimosso anche questo ma nulla esclude, purtroppo, che potrebbe ricomparire sul web tra qualche mese.

La ragazza intraprese una complessa battaglia legale per far sparire quelle immagini dalla rete, ma poi fu chiamata a risarcire i colossi del web che aveva citato in giudizio. Pochi giorni dopo si suicidò. Da allora in Italia è stata approvata una legge specifica contro il revenge porn e la mamma di Tiziana si rivolse ad una società specializzata per far rimuovere i video della ragazza che circolavano in rete.


Potrebbe anche interessarti