La famiglia Monti uccisa dalla frana. Don Patriciello: “A voi la nostra più tenera carezza”

Famiglia Monti
Famiglia Monti

La famiglia Monti sterminata dalla frana che ha travolto Casamicciola. Mentre si cerca l’ultimo disperso, la conta delle vittime della tragedia d’Ischia fa segnare 11 morti. Tra questi una famiglia intera. Madre, padre e i loro 3 figli.

Famiglia Monti uccisa dalla frana. Il post di Don  Maurizio Patriciello

Sulla tragedia che ha colpito la famiglia Monti arriva un post di Don Maurizio Patriciello che scrive:
«Tutti insieme nel cuore di Dio. Perché più forte della morte è l’amore.
Per voi, carissimi e giovanissimi fratelli e sorelle dal volto buono, la nostra più tenera carezza, il nostro più affettuoso abbraccio, la nostra povera e insistente preghiera.
Riposa in pace, bellissima famiglia». Padre Maurizio Patriciello.

Un messaggio toccante rivolto da un uomo di fede che prova con parole di consolazione cristiana a spezzare il dramma di queste terribili giornate dove il dolore e la paura regnano incontrastate. Una mano tesa di speranza e un abbraccio benevolo per chi si affida alla preghiera nella speranza di superare un momento di assoluto dolore.

Al dramma degli uomini si aggiunge anche quello degli animali

Animali domestici abbandonati, perché non accettati nelle strutture alberghiere o nei rifugi di Ischia. A denunciarlo è il Consigliere Regionale Francesco Emilio Borrelli che scrive:

“Al terribile dramma per la perdita di vite umane e per la distruzione delle case e del territorio si sta aggiungendo in queste ultime ore un’altra emergenza silenziosa: quella degli animali domestici costretti a subire le pesanti conseguenze dell’emergenza. Stanno arrivando diverse segnalazioni di residenti evacuati costretti addirittura ad abbandonare l’isola per mancanza di ospitalità per i loro amici a quattro zampe che non sono accettati nei rifugi o negli alberghi. In tanti, come comunicato dalla pagina FB di Ischia Press, non riuscendo a trovare soluzione nemmeno temporanea, sono obbligati a cercare fortuna per i loro cuccioli sulla terraferma. Bisogna evitare in tutti i modi che le persone siano costrette ad abbandonare i propri animali per cercare un posto sicuro dove alloggiare, prevedendo anche per i pet luoghi sicuri vicini ai loro padroni. Vogliamo ringraziare i tanti volontari animalisti che in queste ore sull’isola si stanno adoperando per superare questa emergenza dando voce a chi non ce l’ha”. Queste le parole del consigliere regionale di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli e di Mariarosaria Urraro coordinatrice di Europa Verde per l’isola verde».


Potrebbe anche interessarti