Rapina in chiesa, armi contro i fedeli davanti ai bimbi. Il pastore: “Dio ci ha protetti”

rapina chiesa orta fedeli bambini
Rapina in chiesa ad Orta, panico tra fedeli e bambini

Attimi di panico nella chiesa evangelica di Orta di Atella (nel Casertano) dove, la scorsa domenica, alcuni malviventi hanno fatto irruzione, puntando pistole e coltelli verso i fedeli, noncuranti dei bambini presenti, per portare via le loro borse oltre alle offerte. A raccontare l’accaduto, rivolgendosi a Il Corriere del Mezzogiorno, è il pastore Dario Iazzetta.

Rapina in chiesa a Orta di Atella tra fedeli e bambini: il racconto

“Alla fine del nostro culto, sei uomini incappucciati sono entrati e con violenza ci hanno rapinato. Stiamo tutti bene grazie a Dio, solo spavento e tanta tristezza per gente che offende Dio così facilmente. La nostra preoccupazione era per i bambini, i ragazzi, ma Dio ci ha protetti e lo farà ancora” – ha raccontato il pastore della chiesa.

Intorno alle 20:30, i banditi si sarebbero introdotti all’interno del luogo di culto, puntando la pistola alla tempia dell’addetto alla sorveglianza. I criminali si sarebbero fatti consegnare offerte, qualche gioiello, borse con soldi e cellulari per un bottino di un migliaio di euro, per poi darsi alla fuga.

In chiesa c’erano circa 70 persone, compresi diversi bambini molto piccoli. Sul posto sono giunti i carabinieri che stanno portando avanti le indagini servendosi anche delle immagini acquisite dai sistemi di videosorveglianza della zona per risalire ai componenti della banda.


Potrebbe anche interessarti