Vanessa Scalera: “Nun facite paragoni. Sophia è Napoli, è nata Filumena. Amo la sua versione”

filumena marturano vanessa scalera
Vanessa Scalera in Filumena Marturano

Ha appassionato i telespettatori la Filumena Marturano di Vanessa Scalera, l’attrice che si è dovuta confrontare con l’interpretazione della grande Sophia Loren ma che, facendo suo il personaggio, è riuscita immedesimarsi completamente nel ruolo, conquistando il cuore del pubblico.

Filumena Marturano, Vanessa Scalera: “Amo la versione di Sophia”

“Ricordo che da ragazzina pensavo: quanto mi piacerebbe un giorno poter interpretare Filumena Marturano! Probabilmente un ruolo così lo sogna ogni attrice. Ho ri-studiato il testo, ho rivisto le commedie di Eduardo e il film diretto da Vittorio De Sica. Ma ho iniziato dalle basi: ho studiato il napoletano, il fondamento è stato quello” – ha raccontato l’attrice nel corso di un’intervista rilasciata a Il Corriere del Mezzogiorno.

Un sogno realizzato al fianco di Massimiliano Gallo, nei panni di Domenico, riproponendo così l’amata coppia di Imma Tataranni. Una sfida complicata per i protagonisti quella di confrontarsi con uno degli autori più importanti della storia del teatro italiano e nomi del calibro di Sophia Loren e Marcello Mastroianni.

“Se devo dirla tutta senza creare polemiche, quella che amo di più è la versione di Sophia. Loren è nata Filumena Marturano, in quel film è una roba che te la vorresti portare a casa e dirle: quanto sei Napoli, quanto sei bella” – ha sottolineato la Scalera parlando delle personalità che prima di lei si sono calate nel ruolo.

“Non sono napoletana ma non lo era nemmeno Mariangela Melato, né lo era Mastroianni-Soriano. La bellezza di Eduardo è che, essendo un grande classico, appartiene a tutti. Deve e può essere reinterpretato e ‘tradito’ sempre, soprattutto dai giovani. Ma per favore, ve lo dico in napoletano: nun facite paragoni”.

“Napoli è Filumena e Filumena è Napoli. Sono due protagoniste. E lo è anche l’Italia che usciva dalla guerra, ferita e con la voglia di rinascere. In questa commedia Eduardo ha raccontato anche il riscatto di un popolo. Sophia non l’ho mai conosciuta. I miti non si conoscono, si amano” – ha concluso.


Potrebbe anche interessarti