Non risponde al nipote, 63enne cieco salvato dai carabinieri: trovato a terra in casa

castellammare salvato carabinieri
Castellammare, 63enne salvato dai carabinieri

Una storia che si è conclusa a lieto fine quella di un 63enne non vedente di Castellammare di Stabia che è stato ritrovato in stato confusionale e salvato dai carabinieri. Erano stati i suoi familiari ad allertare i militari non riuscendo ad avere più sue notizie.

Non vedente di Castellammare salvato dai carabinieri

Per diverse ore il nipote ha provato a telefonarlo ma non avendo ricevuto alcuna risposta decide di chiedere aiuto ai carabinieri. La centrale operativa della compagnia di Castellammare comprende l’emergenza della telefonata e immediatamente segnala l’evento e il civico alla gazzella della sezione radiomobile.

In pochi minuti, i carabinieri raggiungono l’abitazione del 63enne e bussano alla sua porta ma nessuno risponde. Così l’istinto prende il sopravvento sulla prudenza e si arrampicano sull’impalcatura montata per dei lavori edili per salire sul balcone del primo piano dove abita l’invalido.

Forzano la finestra chiusa ed entrano all’interno dove trovano l’uomo. Il 63enne si trova a terra, in stato confusionale, probabilmente per una caduta accidentale. Sul posto giungono anche i sanitari del 118 che soccorrono l’uomo e lo trasferiscono presso l’ospedale San Leonardo. E’ rimasto sotto osservazione ma non risulta in pericolo di vita. Grazie all’intervento tempestivo degli agenti, unitamente al personale sanitario, la vicenda si è conclusa positivamente.

Un simile episodio si era verificato lo scorso giugno quando, a seguito dell’allarme lanciato dalla badante, i carabinieri della compagnia di Gragnano, avevano messo in salvo un’anziana di 104 anni, ritrovata riversa a terra in bagno, probabilmente dopo esser svenuta.


Potrebbe anche interessarti