Blitz dell’Asl a Napoli, chiusi due ristoranti e sequestrati 108 chili di cibo

ASL
Chiusi due ristoranti a Napoli

Chiusi due ristoranti a Napoli. Ieri sera giovedì 12 gennaio, il personale del Dipartimento di Prevenzione dell’Asl Napoli 1 Centro ha effettuato numerosi controlli a ristoranti e pizzerie che sorgono nella zona della Riviera di Chiaia e nella aree vicine.

Chiusi due ristoranti a Napoli

Sono stati sequestrati 108 chili di prodotti alimentari pericolosi, chiusi due ristoranti e sono scattate numerose multe, per un ammontare complessivo di 16.500 euro.

Circa 37 gli uomini e le donne dell’Asl Napoli 1 Centro impegnati sul campo nella serata ieri sera: 3 veterinari, 14 medici, 20 tecnici della prevenzione. Sono state controllate 21 attività commerciali: 20 ristoranti e una pizzeria. Gli ispettori dell’Asl hanno elevato 116 prescrizioni, 5 diffide e operato 4 sequestri di cibo (per un totale, come detto, di 108 chili). Scattate 11 sanzioni amministrative, per un totale di 16.500 euro, mentre è stata disposta la chiusura di due ristoranti, oltre che di una linea di preparazione di cibo per celiaci.

Napoli, controlli: chiusure e 170 kg di cibo sequestrati

L’ottobre scorso l’Asl Napoli 1 Centro aveva avviato una serie di controlli in città finalizzati alla tutela della sicurezza alimentare, passando al setaccio 16 ristoranti e una pizzeria disposti tra le zone di Monte di Dio e via Santa Lucia, alcune delle più frequentate. Diverse le irregolarità riscontrate, che hanno portato a determinare la chiusura di due esercizi commerciali oltre a 17 mila euro complessivi di sanzioni. A renderlo noto è stato Il Corriere del Mezzogiorno.

Circa 170 kg di alimenti sono stati sequestrati. Il dipartimento di prevenzione ha disposto il blocco per alcuni sughi, carni e preparati gastronomici. Un ristorante e una pizzeria sono stati sottoposti alla sospensione completa delle attività mentre un sushi bar ha avuto l’obbligo di chiusura.


Potrebbe anche interessarti