Ciclone Thor si abbatte su Napoli, il peggio sarà nelle prossime ore: bufere e grandine

ciclone thor napoli campania temporali
Ciclone Thor, temporali a Napoli e in Campania – Immagine di repertorio

Il turbolento ciclone Thor si sta abbattendo su Napoli e la Campania, con violenti temporali e raffiche di vento, ma stando alle previsioni meteo il peggio è atteso nelle prossime ore.

Ciclone Thor a Napoli e in Campania: temporali e vento

La furia del vortice ciclonico di origine polare si è già scatenata su molte Regioni del Paese, compresa la Campania che risulta essere proprio tra le aree più colpite dal maltempo. Su tutto il territorio regionale è, infatti, in vigore l’avviso di allerta meteo arancione diramato dalla Protezione Civile che ha spinto diversi sindaci del Napoletano a chiudere scuole, parchi e cimiteri cittadini per la giornata di oggi.

Stando alle stime de Il Meteo, con il passare delle ore la situazione sarà destinata a peggiorare ulteriormente. Occhi puntati soprattutto sulla Campania dove, tra il tardo pomeriggio e la serata, dovrebbero verificarsi piogge abbondantissime, anche sotto forma di nubifragio. Si potranno cumulare addirittura 150 mm di pioggia. Non sono escluse nemmeno violente grandinate né bufere di neve a partire dai 1200/1300 metri di quota.

“La giornata più brutta della settimana sarà proprio quella di martedì. Venti di tempesta da Libeccio sferzeranno con violenza le coste tirreniche, liguri e occidentali sarde provocando forti mareggiate. Piogge battenti e sotto forma di nubifragio o temporale si abbatteranno su Toscana, Lazio, Sardegna e soprattutto sulla Campania. Il rischio idrogeologico sarà molto elevato tant’è che la Protezione Civile ha già diramato numerose allerte arancioni. Forse in Campania potrebbe essere anche rossa” – ha sottolineato il meteorologo Lorenzo Tredici.

Il ciclone Thor regalerà un clima tipicamente invernale per tutta la settimana. Con l’arrivo di masse d’aria fredde provenienti dalla zona polare, le temperature subiranno un drastico calo accompagnandosi ancora ad un clima instabile.


Potrebbe anche interessarti