Luca Trapanese furioso contro Ezio Greggio: “La madre di Enea ha fatto una scelta d’amore”

Ezio Greggio Enea abbandonato
Ezio Greggio Enea abbandonato – Luca Trapanese

Ezio Greggio ha pubblicato un video su Enea, il bimbo abbandonato il giorno di Pasqua a Milano. In realtà non si tratta di un vero e proprio abbandono, in quanto la madre biologica lo ha lasciato ieri dopo le 11.40 nella Culla per la Vita del Policlinico di Milano. Con lui una lettera della mamma, in cui racconta che il bimbo “è super sano, tutti gli esami fatti in ospedale sono ok” e che lei gli vuole tanto bene.

Ezio Greggio su Enea, il bimbo abbandonato a Milano

L’attore e conduttore televisivo ieri ha fatto un video con un appello alla madre a ripensarci, che ha scatenato numerose polemiche. “Il tuo bambino merita una mamma vera, non una mamma che poi dovrà occuparsene, ma non è la mamma vera”, è la frase formulata da Greggio e che non è piaciuta agli utenti. Su questo è intervenuto Luca Trapanese, Assessore alle politiche sociali presso Comune di Napoli e padre di Alba, la splendida bimba down che adottò quando era solo una neonata.

Enea ha appena una settimana di vita, pesa due chili e seicento grammi ed è stato lasciato due giorni fa alla clinica Mangiagalli di Milano. Ezio Greggio, in un video, invita la madre naturale a ripensarci, a tornare all’ospedale e riprendersi Enea; le promette un cospicuo aiuto economico e chiude con la frase più brutta che io abbia mai sentito: “Il tuo bambino merita una mamma vera, non una mamma che poi dovrà occuparsene, ma non è la mamma vera”“, ha scritto.

Ho diretto per 15 anni l’unica comunità di ragazze madri a Napoli; conosco il dolore che prova una donna che arriva alla decisione di lasciare un bambino neonato. Sono testimone di volti sofferenti, ma consapevoli della propria scelta. Ricordo ancora una mamma che mi disse che non sentiva altro che fare quel gesto. Lasciare un bambino in ospedale non è abbandonare, è fare una scelta d’amore: significa consegnare una vita nelle mani di qualcuno che potrà amarla e darle la possibilità di trovare la felicità. Enea non può ancora saperlo, ma la sua mamma probabilmente lo ha salvato. Per questo mi sento di dire alla madre di Enea GRAZIE!“, ha proseguito.

Luca Trapanese alla madre: “Grazie per il tuo coraggio

Grazie per il tuo coraggio, grazie per la tua scelta insindacabile, grazie per aver portato avanti la gravidanza e aver regalato a Enea il dono immenso e indescrivibile della vita. È la stessa gratitudine che provo nei confronti della madre naturale di Alba che, lasciandola in ospedale, ha dato alla mia piccola la possibilità di trovare un papà pazzamente innamorato di lei oltre che in grado di starle accanto in tutti i suoi tanti bisogni. Allora vorrei chiedere a Ezio Greggio se ritiene che io non sia un papà vero. Che io sia soltanto “uno che ha dovuto occuparsene”, come ha definito la futura madre adottiva del piccolo Enea“, ha continuato Trapanese.

Ma come si può prima pensare e poi dire una frase del genere senza provare neanche un po’ di imbarazzo?! Ricordiamoci sempre che dietro le scelte ci sono le persone, e vanno rispettati sia coloro che decidono di lasciare il proprio figlio neonato in ospedale, sia chi lo accoglie donandogli una famiglia. Ezio Greggio nel suo video dimostra di non rispettare né gli uni né gli altri. Enormi auguri a Enea e ai suoi futuri genitori da me e da Alba“, ha concluso l’assessore.


 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Ezio Greggio (@ezio_greggio)

Potrebbe anche interessarti