Beatrice Lorenzin: “Il Cancro in Campania? Colpa delle cattive abitudini”

Beatrice Lorenzin

Continuiamo a rimanere sempre più basiti al cospetto delle innumerevoli bizzarre dichiarazioni (provenienti da organi istituzionali e politici) riguardanti Napoli, il Sud e la Campania. Dopo il polverone suscitato dalle opinioni assurde e irragionevoli dell’assessore Beccalossi, giunge voce di una nuova “perla di saggezza” dispensata dal ministro della Salute Beatrice Lorenzin oggi a Napoli per la presentazione del corso di laurea in Nutraceutica al Dipartimento di Farmacia dell’università Federico II.

Il ministro avrebbe infatti dichiarato che la causa dell’incidenza sempre più massiccia e preoccupante dei tumori in Campania, sia da addurre alle cattive abitudini e agli stili di vita scorretti e pericolosi. In Campania non si segue uno stile di vita sano. Mangiamo troppi grassi, siamo pigri e fumiamo troppo, ecco il motivo per cui nelle nostre terre si continua a morire di Cancro il 20% in più che in altre zone d’Italia. E noi che pensavamo che il vero problema fossero le tonnellate di rifiuti tossici che hanno sepolto sotto le nostre case, sotto le nostre terre, a contatto con la nostra acqua, avvelenando così irrimediabilmente i nostri cibi e la nostra aria!

Inutile gli screening quindi, inutili le analisi e le indagini perché, per risolvere il problema dei tumori in Campania, basta adottare uno stile di vita più sano ed equilibrato.

Tutta colpa delle «cattive abitudini», prima causa di cancro in Italia come nella nostra regione, per questo motivo la Lorenzin invita i campani a fare attenzione a questi aspetti, dichiarando che «la Campania deve fare una grandissima campagna sulla prevenzione e sugli stili di vita».

Ci chiediamo però come sia possibile che i bambini, spesso al di sotto dei 10 anni, continuino a morire di leucemie e neolpasie, soprattutto in quella che oramai tutti conoscono come la “Terra dei Fuochi”. Che dice Ministro, dovremmo consigliare anche a loro di smettere di fumare e di consumare meno alcoolici?

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più