Bando 2015, assistenti di lingua italiana all’estero: un’opportunità da non perdere

Lingue straniere

“Chi non conosce le lingue straniere non sa nulla della propria”: così W.Goethe, letteralmente rapito dal fascino dell’Italia e della nostra bella Napoli, sintetizza a pieno il suo pensiero: l’apprendimento di una lingua straniera è una fonte inestimabile d’arricchimento, non solo a livello linguistico ma umano, personale e culturale. Ogni lingua, nel nostro caso la complessa ed affascinante lingua italiana, è stata inevitabilmente “contaminata” da prestiti linguistici, che ci aiutano a capirne meglio la struttura linguisitica e facilitare l’apprendimento o l’insegnamento stesso. L’incontro di due e più lingue è un processo in continua evoluzione, mai statico e non segue schemi troppo rigidi.

Conoscere una lingua straniera è un valore aggiunto: chi decide di imparare una lingua straniera decide automaticamente di fare uno dei migliori investimenti per entrare a contatto con il mondo in maniera più chiara e diretta, per sentirsi parte integrante di tradizioni, culture diverse dalla propria. Un regalo a sé stessi ed agli altri, un’esperienza unica, un’opportunità da concedersi almeno una volta nella vita.  Davanti a sé si apre un mondo fatto di parole nuove, di nuove possibilità, di piccole difficoltà e sfide quotidiane che vale la pena portare avanti.
Coloro che insegnano la lingua, a loro volta, apprendono nozioni nuove di una lingua che non è la propria, che a tratti può risultare ostica ma che inevitabilmente diventa propria e prende forma a piccoli passi. Uno scambio reciproco e continuo di informazioni di ogni tipo. La diversità e la ricchezza linguistica non può che arricchire ed aiutare a sentirsi sempre di più cittadini europei, cosmopolite, consapevoli della propria identità territoriale e linguistica che si fonde con altre.

In questi giorni, il Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca ha pubblicato il tanto atteso bando Assistenti di lingua italiana all’estero, pubblicato dal sito Ticonsiglio.it, finalizzato alla copertura di circa 272 posti di lavoro in Austria, Belgio, Francia, Irlanda, Germania, Regno Unito e Spagna. L’incarico dura circa 8 mesi, si svolge esclusivamente in Europa e consiste principalmemente nell’affiancare i docenti di lingua italiana presso varie istituzioni scolastiche dei Paesi di destinazione.

Requisiti

Tutti coloro che intendono presentare domanda, devono tener conto dei seguenti requisti:
– età inferiore ai 30 anni;
– diploma di laurea triennale o quadriennale;
– essere iscritti ad un corso di laurea specialistica / magistrale per l’A.A. 2014 2015 oppure essere in procinto di conseguire un diploma di laurea specialistica / magistrale o aver conseguito un diploma di laurea specialistica / magistrale in riferimento all’A.A. 2013 2014;
– aver sostenuto almeno due esami relativi alla Lingua o Letteratura o Linguistica del Paese per il quale si presenta la domanda ed almeno due esami relativi alla Lingua o Letteratura o Linguistica italiana, afferenti ai settori disciplinari riportati nell’avviso di selezione;
– cittadinanza italiana;
– essere liberi da obblighi militari per il periodo settembre 2015 – maggio 2016;
– non aver già lavorato come Assistenti di lingua italiana all’estero su incarico del MIUR o non aver rinunciato in precedenza all’incarico in assenza di validi e gravi motivi;
– non essere legati da alcun rapporto di impiego o di lavoro con amministrazioni pubbliche per il periodo di lavoro all’estero;
– assenza di condanne penali e procedimenti penali pendenti;
– idoneità fisica.

Il titolo di studio richiesto è la laurea. Quelle ammissibili sono le seguenti:
– Antropologia Culturale ed Etnologia;
– Archeologia;
– Archivistica e Biblioteconomia;
– Conservazione dei Beni Architettonici e Ambientali;
– Conservazione e Restauro dei Beni Culturali – Conservazione e Restauro del Patrimonio Storico Artistico;
– Filologia Moderna – Lingua e Cultura Italiana;
– Lingue e Letterature dell’Africa e dell’Asia;
– Lingue e Letterature Moderne Europee e Americane;
– Lingue Moderne per la Comunicazione e la Cooperazione – Lingue Moderne per la Comunicazione Internazionale;
– Linguistica;
– Metodologie Informatiche per le Discipline Umanistiche;
– Musicologia e Beni Musicali;
– Scienze delle Religioni;
– Scienze dello Spettacolo e Produzione Multimediale;
– Scienze Geografiche – Geografia;
– Scienze Storiche – Storia Antica / Contemporanea / Medievale / Moderna;
– Servizio Sociale e Politiche Sociali – Programmazione e Gestione delle Politiche e dei Servizi Sociali;
– Storia dell’Arte;
– Traduzione Specialistica e Interpretariato – Traduzione Letteraria e Traduzione Tecnico Scientifica – Interpretariato di Conferenza.

I posti disponibili sono 272, così distribuiti:

– n. 34 in Austria;
– n. 3 in Belgio (lingua francese);
– n. 172 in Francia;
– n. 6 in Irlanda;
– n. 24 in Germania;
– n. 9 in Regno Unito;
– n. 23 in Spagna.

I candidati selezionati saranno assunti a tempo determinato, per circa 8 mesi, per l’anno scolastico 2015 2016, con un impegno settimanale pari a 12 ore a settimana. La retribuzione è la seguente:
– Austria, 1.020 Euro netti al mese;
– Francia, 794 Euro netti al mese;
– Irlanda, 918 Euro netti al mese;
– Germania, 800 Euro netti al mese;
– Regno Unito, tra 816 e 1.115 Sterline al mese, in base alla zona di destinazione (Inghilterra, Galles, Irlanda del Nord, Londra, Scozia);
– Spagna, 700 Euro al mese. Vi segnaliamo che per i posti di lavoro a Madrid, che prevedono un impegno pari a 16 ore settimanali, il compenso mensile sarà di 1.000 Euro.

La domanda può essere presentata fino al 27 gennaio 2015, attraverso l’apposita procedura online relativa al bando 2015 per Assistenti di lingua italiana all’estero.

Ecco il bando completo e la pagina di riferimento: CLICCA QUI

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più