Pizza che passione, ma i maggiori consumatori non i napoletani

pizza

La pizza è uno di quegli alimenti che per antonomasia viene sempre associato all’Italia e in modo particolare a Napoli.

Si è soliti ribadire che quando si viaggia e si va all’estero, per poter mangiare bene sarebbe cosa buona assaggiare le pietanze del posto, ma tutti si lasciano andare almeno una volta alla classica richiesta: “Pizza”.

Francia, Germania, Spagna, Inghilterra e così via, in qualunque posto e possibile trovare la pizza (o in certi casi, qualcosa che le somigli),  quella pasta lievitata e ricoperta di pomodoro e mozzarella filante che fa impazzire adulti e bambini, ma secondo voi, quale paese del mondo detiene il record dei maggiori  consumatori di pizza?

Per un ragionamento logico tutti penserebbero agli italiani, già solo per la presenza dei napoletani che della pizza sanno vita, morte e miracoli, ma in realtà non è come si crede, e così mentre in Italia la pizza la inventano, in Francia, i francesi si danno da fare per mangiarla.

Secondo uno studio infatti sono proprio i francesi i maggiori consumatori di pizza, spodestando gli americani che scendono al secondo posto, e gli italiani al terzo. Un dato questo che fa riflettere molto, basterebbe pensare a quante volte anche in Italia, ci lasciamo incantare dal fascino della  nouvelle cuisine, dimenticando la bontà di alimenti semplici, genuini e saporiti appunto come la pizza. Forse in certi casi vince il detto “l’erba del vicino è sempre più verde”, e così se noi corriamo tanto dietro alla cucina francese per moda o curiosità, i nostri “cugini francesi”, preferiscono la pizza mettendo da parte la loro famosa cucina.

Ecco il comunicato che rende noto nel dettaglio, i numeri che attestano la graduatoria stilata a favore dei francesi:

I maggiori consumatori di pizza al mondo sono i francesi più degli italiani, 5 kg a testa nel 2014. Lo dice uno studio.

La pizza ha ormai conquistato i “cugini” d’Oltralpe: il suo consumo in Francia è aumentato l’anno scorso dell’1,20% rispetto al 2013, con 809 milioni di pizze sfornate, in particolare margherita e quattro formaggi. Pertanto la pizza, come osserva Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, non è ormai più prerogativa degli statunitensi (ormai secondi), e ancora meno degli italiani (terzi): i nuovi campioni sono i francesi. È quanto emerge da uno studio dell’istituto Gira Conseil pubblicato dal quotidiano “Le Parisien”, nel 2014 il consumo della specialità di pasta lievitata è aumentato Oltralpe dell’1,2% rispetto all’anno precedente: lo scorso anno i nostri vicini hanno mangiato 809 milioni di pizze – soprattutto margherite e Quattro formaggi – il che corrisponde a una media di cinque chilogrammi per ogni abitante. Ovvero oltre 323 tonnellate di prodotto, in media 5 chili per abitante, più di quelle mangiate in Italia, ma un po’ meno del consumo degli americani. “In Francia la pizza è senza dubbio un prodotto di massa che corrisponde alle nostre abitudini alimentari”, ha osservato Lorene Avedikian, che ha condotto lo studio pubblicato dal quotidiano Le Parisien. Il popolo francese resta comunque legato alle proprie tradizioni: la classica baguette con prosciutto e burro resta la star degli alimenti più consumati, battendo pizza e hamburger, grazie anche al suo basso prezzo (2,74 euro in media).

Con questi numeri c’è una certezza assoluta: la pizza si conferma ancora una volta la regina della tavola in tutto il mondo!

 

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più