Scambiavano video e foto di abusi sui bambini: due gli arresti

abusi

Nei giorni scorsi è stato arrestato nel napoletano un uomo che violentava il figlio per poi venderlo sul web ad altri pedofili.

La storia sembra ripetersi, nelle ultime ore infatti sono state arrestate due persone perchè sorprese a scambiare in rete un’enorme quantità di immagini e video pedopornografici raccapriccianti che immortalavano le sevizie e gli abusi subiti da bambini di tenera età o addirittura neonati.

Ad annunciare la notizia è il Mattino. Uno dei soggetti arresati ha 19 anni e vive in provincia di Agrigento mentre l’altro ha 44 anni ed è residente nella provincia di Napoli.

Lo scambio del materiale illecito veniva effettuato tramite chat. Le indagini sono scattate un anno fa e gli esperti hanno proceduto a tracciare le connessioni alla rete per individuare da dove venivano scambiati i messaggi tra i due indagati.

Inoltre, con sofisticati programmi, appositamente utilizzati per la ricerca di detenzione e scambio di materiale pedopornografico, si è confermata la colpevolezza dei due mostri e gli abusi subiti dalle piccole vittime.

Altre due sono le persone indagate che sui propri pc, tablet e smartphone, conservavano migliaia di video e immagini perverse.

Potrebbe anche interessarti