Intrusi notturni negli scavi di Pompei. Di chi è la colpa?

Pompei

Pompei. La scorsa notte è stata impegnativa per il personale in servizio presso la Sala di Controllo della Soprintendenza che, attraverso le telecamere di sorveglianza esterne all’area archeologica di Pompei, hanno individuato la presenza di due persone introdottesi furtivamente nel sito e intente a dirigersi verso le Terme Suburbane. Per fortuna, nessun danno è stato inflitto al monumento.

Difficile però non chiedersi come sia possibile che, nonostante vigilanti e telecamere di sorveglianza, simili episodi si verifichino con una certa frequenza. Non è la prima volta infatti che si sente parlare di presenza sospette all’interno del sito archeologico, presenze che potrebbero mettere a repentaglio l’incolumità dei reperti storici già abbondantemente maltrattate da istituzioni locali e nazionali.

 

 

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più