Video: “Napoli merda”, così la Juventus festeggia la finale di Champions

juventus finale champions napoli merda

Ieri la squadra della Juventus, dopo aver giocato contro il Real Madrid guadagnandosi la finale di Champions League, è entrata negli spogliatoi a festeggiare e, tra canti e salti sulle note di “po poro popopo“, la canzone che era diventata “inno” della nazionale italiana durante i mondiali del 2006, è spuntato un “Napoli merda” (al secondo 11 del video sotto) che poco ha a che vedere sia con un momento di gioia, sia soprattutto con la sportività, specialmente visto l’importante traguardo meritatamente raggiunto. Notiamo poi che sulle maniche delle magliette usate in Champions League c’è scritto RESPECT.

Un momento di festa per una cosa bella, per i giocatori della Juventus, diventa invece un momento per attaccare Napoli o il Napoli, attaccarla in maniera ridicola. Il calcio è ormai diventato questo, non un momento sportivo, ma un’occasione per sfogare le proprie frustrazioni, prendendosela anche con chi, in quel momento, non è il tuo avversario. Benitez è stato squalificato per aver “offeso” il calcio italiano, adesso che succederà?

Non si capisce se il “Napoli Merda” sia arrivato dai giocatori o da qualcuno dello staff, ma, in pieno stile ultras, al secondo 11 del video (girato e pubblicato dal portiere Marco Storari) lo si sente in maniera chiara. Loro si divertono evidentemente così, tra bassezze e canti, trasformando una festa in squallore. Contenti loro.

Il Video del coro “Napoli merda”
[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=7Q7gE2FzjVQ&feature=youtu.be[/youtube]

Potrebbe anche interessarti