Facecjoc, il primo social in lingua napoletana!

facecjocGianluca De Bortoli, programmatore del Friuli, ha creato un social network per dialetti. Una sorta di facebook, dal nome Facecjoc, che dalla scorsa domenica consente ai propri iscritti di chattare anche in lingua napoletana.

«Facecjoc.com — spiega De Bortoli — è una piattaforma sociale che ha la caratteristica di integrare i vari dialetti italiani: ciò vuol dire che l’utente, registrandosi, può decidere di navigare nel sito interamente tradotto nel suo dialetto\lingua di origine».

Ma da dove deriva il termine Facecjoc? «Il nome— spiega De Bortoli — è nato come goliardica parodia tra Face, dall’inglese faccia, e cjoc, che in friulano significa letteralmente ubriaco, ma nell’uso comune viene usato anche per indicare una persona eccentrica e un po’ bizzarra».

I dialetti presenti su Facecjoc, per ora, sono il friulano, il veneto, l’emiliano, il lombardo, il trentino, il romanesco, il siciliano, il napoletano ed il toscano.

Gli utenti iscritti alla comunità partenopea, grazie all’introduzione della lingua napoletana, stanno aumentando a vista d’occhio.

 

 

 

Potrebbe anche interessarti