Villa Cimbrone, è la più spettacolare d’Italia

villa cimbrone alto

Gli utenti di PaesiOnline sono stati chiamati a votare quale fosse, secondo loro, la villa più spettacolare d’Italia. A uscire vincitrice dal contest è una villa campana: Villa Cimbrone a Ravello, in provincia di Salerno.

villa cimbrone lato

Costruita in epoca romana la struttura prese il nome dal promontorio roccioso sul quale si ergeva, il Cimbronium. Fu trasformata in un ampio casale in epoca rinascimentale e fu residenza di famiglie nobili come gli Acconciagioco , i Fusco e gli Amici. Rimase poi in un lungo stato di degrado ed abbandono fino al 1904, quando un nobile banchiere inglese, Lord Ernest William Beckett, rilevò l’intera struttura trasformando e rimodernando radicalmente sia la villa che il giardino circostante. Il risultato fu una villa opulenta e curatissima, racchiusa in uno spazio verde diviso fra inserti gotici e neoclassici e la natura più selvaggia ed incolta.

villa cimbrone terrazza

Oggi la villa, così come l’ha ricreata Beckett, ospita un lussuoso albergo a 5 stelle, mentre i giardini esterni sono visitabili a pagamento durante tutto l’anno. Oltre all’architettura unica, ai giardini immensi e ai dettagli artistici maniacali, ciò che ruba maggiormente lo stupore dei visitatori è un piccolo chiostro che, tramite alcuni gradini, conduce una terrazza che affaccia, dall’alto del Cimbronium, su tutta la costa sottostante, al punto da essere definita “terrazza dell’infinito”. “Portate lì ad occhi chiusi chi avete a cuore facendolo/a passeggiare sino alla terrazza, poi fatele aprire gli occhi… cadrà ai vostri piedi!” Questo è quanto consiglia uno degli utenti di PaesiOnline, mentre altri, meno romantici, elogiano il cibo servito nella villa, altri ancora le passeggiate nel giardino fra centinaia di biomi unici.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più