Scoperta in Campania la discarica sotterranea più grande d’Europa

discarica

Oltre due milioni di metri cubi di rifiuti: ecco spuntare a Calvi Risorta (Caserta) la discarica sotterranea più grande d’Europa. In molti l’hanno soprannominata “il tesoro della camorra” perchè è proprio da quel terreno che sono saltati fuori metalli, solventi, vernici ed altre sostanze altamente tossiche che sono interrate da circa 30 anni.

discarica

Per questi ritrovamenti, nel registro degli indagati sono state iscritte dieci persone tra cui i proprietari dei terreni ma la situazione resta critica perchè secondo la forestale bisogna scavare ancora poichè la discarica potrebbe essere più grande del previsto.

Questi come al solito sono rifiuti accumulati con il tempo dalla camorra e dalle aziende che hanno preferito smaltire le sostanze pericolose in modo economico seppellendole nel terreno.

rifiuti

Secondo quanto pubblicato dal Mattino, Don Maurizio Patriciello, da tempo impegnato nella lotta per la Terra dei Fuochi, ha definito questa discarica una bomba ecologica: “Per questo la gente continua a morire di tumore, e non solo nella zona nota come Terra dei fuochi, ma anche qui, nell’Alto-Casertano, dove non ci aspettavamo di trovare una situazione del genere”.

Eppure Andrea Buondonno, consulente della Procura di Santa Maria Capua Vetere, cerca in ogni modo di evitare allarmismi: “Si tratta di rifiuti industriali, quindi speciali, sulla cui pericolosità potremo esprimerci dopo le analisi. Se non dovessero risultare pericolosi si potrebbero però interrare nuovamente“.

Foto: Il Mattino

Potrebbe anche interessarti