Sale di Sicilia, dopo il ritiro dal mercato arriva la smentita: “Il prodotto è conforme”

Sale di Sicilia

Nei mesi scorsi vi avevamo informato che erano stati ritirati dal mercato alcuni lotti di “Sale di Sicilia Iodio Più” perchè gli stock del suddetto prodotto risultavano essere contaminati.

Nelle ultime ore l’Azienda Italkali con un comunicato ha voluto smentire tale notizia precisando che si sono creati inutili allarmismi a causa di un errore nelle analisi effettuate dall’Arpa Lazio: “Il ritiro non è stato disposto da Coop, ma da Italkali che, in via volontaria ha scelto di richiamare alcuni lotti di prodotto “Sale di Sicilia Iodio Più” Fino. Tale richiamo è avvenuto per causa del provvedimento di ARPA Lazio del 5 dicembre 2014 in cui l’Agenzia dichiarava non conforme alle norme di legge il cartone con cui erano stati prodotti gli astucci dei lotti richiamati da Italkali. Nonostante l’Azienda avesse già riscontri da parte di laboratori di analisi che indicavano come conforme il cartone utilizzato, ha adottato una politica di prudenza e massima tutela dei consumatori“.

Secondo le ultime analisi effettuate a marzo 2015 dall’Istituto Superiore di Sanità si è infatti confermato in modo definitivo che “la conformità del cartone utilizzato è indubbia” e che tutto il prodotto è quindi perfettamente conforme e può essere consumato senza alcun timore“.

Inoltre l’Arpa Lazio ha “ufficialmente ammesso l’errore delle analisi effettuate” confermando che anche i campioni analizzati erano a norma.

Il Sale di Sicilia Iodio Più può dunque essere commercializzato e consumato senza alcun rischio per la salute.

Potrebbe anche interessarti