Napoli nel sangue: due sparatorie nella notte, minorenne in fin di vita

polizia

Questa notte il napoletano è stato location di violente sparatorie. Una è avvenuta in via Catone a Fuorigrotta dove ad essere raggiunto da diversi colpi di pistola è stato Angelo Caiazza, 46enne residente nel quartiere. Secondo le prime ricostruzioni, a sparare i colpi sarebbe stato un killer a bordo di uno scooter che, poco dopo aver ferito la vittima, sarebbe fuggito via senza lasciare alcuna traccia. Angelo Caiazza, il quale è stato colpito all’addome e alla gola, è stato trasportato in gravi condizioni all’ospedale San Paolo.

Come riportato da Il Mattino, ad indagare su questa sparatoria sono gli uomini del commissariato della Polizia di Stato San Paolo diretti da Maurizio Fiorillo con la Squadra mobile e la Scientifica. Gli esperti non escluderebbero che possa trattarsi di un agguato di camorra ma per il momento non si hanno ancora certezze. Da chiarire sono dunque le dinamiche della sparatoria e il movente mentre da identificare è l’autore di questo attacco.

Sempre in nottata nel centro storico di Napoli, precisamente in via Oronzo Costa, sono stati feriti tre minorenni che poco dopo la sparatoria sono stati portati al Loreto Mare. Uno dei tre ragazzi dopo essere stato medicato alla spalla è fuggito via, un altro è purtroppo in fin di vita mentre un 17enne, che è stato colpito all’avambraccio e al torace, è stato interrogato dalla polizia. Quest’ultimo ha raccontato di aver preso uno scooter in prestito per poi vedere improvvisamente i suoi compagni che venivano colpiti. Poco dopo sarebbero stati alcuni passanti a fargli notare che era stato ferito anche lui. Su questa ricostruzione dei fatti saranno gli esperti a far luce.

Potrebbe anche interessarti