Droga davanti scuola, bimbi usati da spacciatori: 19 arresti nel napoletano

Bambini spaccio droga piano napoli

Boscoreale – È una delle zone più difficili dell’area vesuviana, il Piano Napoli di Boscoreale, al confine con il famigerato rione Penniniello di Torre Annunziata. Sono 23 le persone incriminate nell’operazione Thor coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, portando all’arresto in nottata di 19 persone, 10 condotte in carcere mentre 9 erano già in prigione; a ulteriori 4 persone invece sono state comminate altre misure restrittive, per un totale di 23 soggetti coinvolte nell’operazione.

Per essi diverse accuse, che vanno dall’associazione mafiosa allo spaccio di droga, reato per cui si servivano anche di bambini compresi tra i 6 e gli 11 anni, per sfuggire all’occhio delle pattuglie che spesso transitano di lì. Si tratta di bambini della scuola elementare “Francesco Dati”.

Dei 23 sopra menzionati, 5 sono donne, tutte con ruoli importanti all’interno dell’organizzazione, e tra cui troviamo Sharon Tasseri di 27 anni, sorella del boss Raffaele Tasseri. In un anno e mezzo sono stati documentati con materiale fotografico e video 98 episodi di spaccio, su un totale stimato di almeno 1600.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più