Genny ‘a Carogna accusato di traffico di stupefacenti: è latitante

Genny 'a carogna latitante

Sono sei gli arrestati per un’inchiesta sul traffico internazionale di stupefacenti tra Italia, Spagna ed Olanda e tra questi spicca il nome di Gennaro De Tommaso, meglio conosciuto come Genny ‘a Carogna, il capo ultrà della Sanità che nel corso della finale di Coppa Italia tenutasi il 3 maggio 2014 è stato protagonista per mesi delle prime pagine di tutti i giornali nazionali.

Genny ‘a Carogna fu accusato di istigazione alla violenza per la maglia che indossava, per lancio di materiale pericoloso, resistenza a pubblico ufficiale e fu condannato a sei mesi di arresti domiciliari.

Al momento l’ex capo ultrà risulta, insieme al cugino che porta il suo stesso nome, irreperibile e quindi latitante, mentre sono stati arrestati i due zii paterni Giuseppe e Gaetano De Tommaso.

Nell’inchiesta, condotta dal pm Michele del Prete e dal procuratore aggiunto Filippo Beatrice, sono coinvolti diversi pregiudicati del centro storico di Napoli, un’indagine che riguarderebbe circa sessanta persone.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più