È ai domiciliari, ma scippa una donna e la manda grave all’ospedale

piazza bovio rapina domiciliari

Era agli arresti domiciliari Carmine N., 34 anni, quando, verso le 7 del mattino dell’11 Novembre scorso, ha tentato di rapinare, a bordo di un ciclomotore, una donna a piazza Bovio, sorprendendola alle spalle e cercando di portarle via la borsa con violenza. Tuttavia la vittima non ha lasciato l’oggetto ambito e, nella volontà di preservarlo, è caduta a terra ed è stata trascinata. La rapina è stata perciò evitata, ma alla donna, condotta in ospedale subito dopo, è stato diagnosticato un trauma cranico, una contusione al torace e una frattura alla clavicola destra. 30 giorni il tempo di recupero.

Dopo brevi indagini, non è stato arduo per gli agenti di polizia risalire all’identità del colpevole. Quest’ultimo, che ha agito a viso scoperto ed era già noto alle forze dell’ordine, domiciliato al quartiere Pendino, è stato così arrestato in seguito ad un’ordinanza del G.I.P del Tribunale di Napoli emessa lo scorso 14 dicembre. Carmine N., con precedenti penali, inoltre, era sottoposto ai domiciliari per ricettazione durante lo stesso periodo in cui si iscrive la tentata rapina. Le due ore al giorno che avrebbe dovuto dedicare ai servizi sociali, le usava probabilmente in modo differente.

Potrebbe anche interessarti