Napoli. Quintali di alimenti sequestrati perché tossici

controlli frutta e verdura alimenti

Nell’ambito dei servizi di controllo del territorio della periferia occidentale di Napoli, il personale della U.O. Fuorigrotta, ha effettuato verifiche sul territorio di competenza, finalizzate alla repressione dell’ambulantato abusivo ed allo stato di conservazione degli alimenti posti in vendita. Si tratta principalmente delle solite “bancarelle” con frutta, verdura ed altri tipi di alimenti che, lasciati per ore esposti a un passo dalle carreggiate, ne assorbono l’aria malsana.

A seguito delle verifiche, nella fattispecie in via Cavalleggeri d’Aosta, gli Agenti hanno posto sotto sequestro molti quintali di alimenti (frutta, verdura) tenuti in cattivo stato di conservazione e perché esposti allo smog delle auto ed all’inquinamento atmosferico. Nel corso dell’operazione sono stati elevati verbali per complessivi 34.000 euro con l’ accusa di occupazione abusiva delle sedi stradali e per la violazione della L.R. sul commercio 01/2014 nonché per violazione del  D.L. 22/2007 relativo agli strumenti di misura. Si è provveduto tra l’altro, al sequestro amministrativo ed apposizione di sigilli alle attrezzature a carico del titolare di una officina di riparazioni moto sita in via delle Ginestre.

Tutti gli alimenti posti sotto sequestro, sono stati tolti dal mercato e si è quindi provveduto alla relativa distruzione secondo le normative vigenti. I controlli continueranno nelle prossime settimane in modo da sottrarre al mercato cittadino alimenti pericolosi e per il ripristino della legalità.

Potrebbe anche interessarti