Torre Annunziata, scoperto giro di usura: arrestato il nipote del super boss

Torre AnnunziataTorre Annunziata (Na) – Finisce in manette Salvatore Gallo, affiliato al clan dei Cavalieri. Come riportato da “Il Mattino” il 26enne è stato arrestato grazie ad un imprenditore locale che, alcuni mesi fa, aveva denunciato e fatto arrestare per usura Carmela Gionta, sorella del superboss Valentino.

L’imprenditore, per i troppi interessi mensili, si era rivolto al clan nemico  per pagare i debiti coi Gionta.

Il giro è stato scoperto dai carabinieri del Nucleo Investigativo di Torre Annunziata che, mesi fa, avevano installato gli occhi elettronici a casa di “Zì Carmelina“. La vittima si era recata a casa della donna per discutere i suoi debiti, senza sapere di essere intercettato.

Una volta scoperto il giro la vittima ha confessato. Salvatore Gallo, indagato per usura dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, è il nipote di Pasquale “‘O Bellillo“, fondatore del clan dei Cavalieri, e figlio di Francesco Gallo, entrambi in carcere.

Potrebbe anche interessarti