Roma-Napoli, stato di allerta per i partenopei: sono un bersaglio, rischio altissimo

roma-napoli rischio tifosiNapoli – È un vero e proprio stato di allerta per i tifosi partenopei che questa sera assisteranno alla partita Roma-Napoli, allo Stadio Olimpico della capitale. Il divieto di vendita dei tagliandi, infatti, era rivolto soltanto a coloro che risiedono in Campania, dunque sono ugualmente numerosi i partenopei che, vivendo in altre regioni italiane, hanno potuto acquistare il ticket valido per assistere all’evento sportivo.

Il Corriere di Roma parla di una città blindata in tutti i punti sensibili, dalla stazione Termini a tutti quei punti dove si prevede la presenza di tifosi napoletani. Le aree sono continuamente bonificate e sgomberate da auto e cassonetti dei rifiuti, in modo tale da ridurre il rischio in caso di disordini. Roma è una città, infatti, dove spesso accadono episodi di violenza legati a competizioni sportive, al punto che per le partite di cartello è vietato lo svolgersi in orari serali, a causa della particolare violenza che caratterizza una parte delle tifoserie di Roma e Lazio.

Proprio per questo motivo, data la cattiva aria che tira tra i tifosi partenopei e quelli sia della Roma che della Lazio, le forze dell’ordine tenteranno in tutti i modi di evitare la dispersione dei napoletani, facendoli restare in uno o più grandi gruppi scortati. Il pericolo derivante dall’isolamento è infatti molto alto, specialmente dopo la richiesta di ergastolo per Daniele De Santis, accusato di essere l’assassino di Ciro Esposito.

Anche noi raccomandiamo, dunque, la massima attenzione a tutti i tifosi napoletani che si trovano a Roma, invitando parenti e amici di costoro a raccomandare lo stesso ai propri cari.

Potrebbe anche interessarti