Napoli, arrestato Umberto Accurso: è lui che fece sparare contro i carabinieri

umberto accursoNapoli – È stato arrestato Umberto Accurso, l’uomo ritenuto colpevole di aver organizzato il raid intimidatorio nei confronti dei carabinieri, ordinando che fossero sparati 40 colpi di mitra contro la caserma dei militari a Secondigliano.

Dalle indagine è emerso quasi subito che il mandante fosse proprio Accurso, uno dei latitanti più pericolosi d’Italia e boss del clan Vannella Grassi. L’uomo era introvabile sin dal 2014, in seguito alla condanna di associazione a delinquere di stampo mafioso. Dalle sue mani passava la maggior parte del traffico dei proventi dello spaccio di droga nell’area nord di Napoli.

Umberto Accurso, di soli 23 anni, è stato arrestato nel primo pomeriggio di oggi a Qualiano, dove si nascondeva grazie a un complice. Il fratello, Antonio, era anch’egli un camorrista, ma pentitosi ha cominciato a collaborare con i magistrati.

Potrebbe anche interessarti