Parla la sedicenne stuprata nel Salernitano: “Mi sono fidata di un mostro”

violenza.sulle.donneÈ stata violentata in un garage da cinque ragazzi, tutti di età compresa tra i 15 e i 17 anni. È successo due giorni fa a una sedicenne di Sarno, nel Salernitano. Oggi, la ragazza, che ha denunciato i suoi aggressori, si è sfogata e rifugiata su Facebook, confidando a tutti il suo dramma:

“Bhe.. oramai si è sparsa la voce in giro e tutti sapete cosa mi è successo.. “pugnalata” dai chi credevo che fosse mio amico.. facendomi lasciare un segno indelebile che non dimenticherò facilmente, anzi, penso che mai dimenticherò..
Si, forse la colpa è stata mia che mi sono fidata di un “mostro”.. ma ringrazio anche me stessa, che mi sò fatta forza ed ho raccontato tutto ai miei andando dai carabinieri a sporgere denuncia.. Grazie a tutti per esservi preoccupati.. anche se non posso dirvi che sto bene.. perché la “scossa” l’ho avuta. Ora hanno confessato tutto ai carabinieri. Mi dispiace per i loro genitori. Grazie a tutti”.

Il “mostro” di cui parla la ragazza, riporta La Repubblica, dovrebbe essere un ragazzo che conosceva la sedicenne e che le avrebbe teso la trappola, consapevole di avere la sua piena fiducia.

Al di là del fatto in sé, comunque, a qualcuno può sembrare strano che a pochi giorni da un fatto così grave la vittima decida di rendere pubblico il suo dramma. Alla base c’è, da un lato, la giovane età della ragazza e quindi un po’ di inconsapevolezza, ma dall’altro, forse, la fotografia di una società che vive sempre di più davanti a uno schermo piuttosto che con le persone e con la propria intimità.

Restano la vicinanza e solidarietà, in ogni caso, alla ragazza che ha vissuto un’esperienza così assurda e dolorosa.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più