Video. Battipaglia: invalido al 100% guidava l’auto e partecipava a gare sportive

Guardia di Finanza

Battipaglia – Ciechi che leggono il giornale, malati che si rialzano dalle sedie a rotelle, sordi che vanno a un concerto: miracoli? No, semplicemente furbetti che fingono gravi menomazioni per ricevere i sussidi, in danno a chi davvero ne avrebbe bisogno. Purtroppo, siamo abituati a simili frodi, ma la sfacciataggine con cui vengono portate avanti lascia sempre di stucco. E’ il caso di un 69enne di Battipaglia, tale Antonio Meluzio, che riceveva dall’Inps l’indennità di accompagnamento per un’invalidità permanente: sulla carta l’uomo non avrebbe potuto fare neanche un passo da solo.

Tuttavia, di passi Antonio ne faceva anche troppi, come hanno notato gli agenti della Guardia di Finanza che hanno deciso di indagare sulla presunta invalidità. L’uomo guidava abitualmente la sua automobile ed andava a fare la spesa senza manifestare alcun disturbo. Come se non bastasse, i finanzieri hanno rinvenuto anche il video di una gara podistica particolarmente incriminante: durante gli ultimi centro metri della corsa, Meluzio, pur non partecipando effettivamente, ha iniziato a correre insieme ad un atleta per spronarlo, incoraggiarlo e supportarlo.

L’uomo è indagato per truffa aggravata ai danni di ente pubblico, in relazione a falsa invalidità. Meluzio aveva già avuto a che fare con la giustizia, in passato. Fu, infatti, condannato per associazione a delinquere di stampo mafioso per rapporti con il clan camorristico Maiale. Questo nuovo “scherzetto” è costato caro al pregiudicato, al quale è già stato imposto il sequestro di due terreni e di un fabbricato in costruzione, per il valore di 50mila euro, corrispondente alle indennità di invalidità indebitamente percepite negli ultimi cinque anni.

[youtube height=”360″ width=”100%”]https://www.youtube.com/watch?v=mGVvQvqzU8E[/youtube]

Potrebbe anche interessarti