Rissa al Parlamento Europeo, eurodeputato sviene con un pugno in faccia: è grave

woolfe

Strasburgo – Spesso le discussioni politiche arrivano a tirar fuori toni molto accesi, spesso, addirittura, dai toni accesi si passa direttamente alle mani. Il Parlamento italiano non è l’unico ad essersi macchiato con simili atti, fra sputi, schiaffi e maxi risse. Oggi, anche il Parlamento Europeo di Strasburgo ha visto la sua dose di violenza. Nell’occhio del ciclone il gruppo degli euroscettici britannici dell’Ukip, con a capo Farage.

La lite sarebbe avvenuta fra Steven Woolfe, inglese di 49 anni candidato alla guida dell’Ukip, ed un compagno di partito scontento per alcune scelte politiche. Dopo un’accesa discussione Woolfe sarebbe stato colpito da un forte pugno in faccia. La situazione, tuttavia, non sembrava grave visto che l’europarlamentare non dava segno di danni gravi a seguito dell’aggressione.

La paura si è scatenata mezz’ora dopo la rissa, quando Woolfe si è accasciato a terra. La sua foto in queste condizioni ha fatto già il giro del mondo grazie all’immancabile rete di social network. L’europarlamentare è stato immediatamente soccorso da medici e paramedici ed è stato ricoverato, ancora senza sensi, in un vicino ospedale. Secondo i primi rilievi si potrebbe essere trattato di un’emorragia celebrale dovuta al colpo subito e che avrebbe manifestato sintomi solo minuti dopo l’aggressione. Al momento, sembra che Woolfe abbia ripreso conoscenza e stia lentamente riacquistando salute.

Potrebbe anche interessarti