Aversa: molestata da un infermiere al pronto soccorso: il racconto choc di una 19enne

Va nel pronto soccorso di Aversa e viene molestata da un infermiere: è quanto raccontato da una giovane paziente in cura all’ospedale Moscati. Stando a quanto sostenuto dalla vittima, un infermiere in servizio nel pronto soccorso aversano avrebbe palpeggiato una ragazza di 19 anni, incurante del fatto che, sull’uscio della stanza, fosse presente il fratello. L’episodio è stato denunciato.

“Chiediamo che, anche prima delle decisioni della Magistratura, la direzione sanitaria del Moscati di Aversa sospenda immediatamente l’infermiere che, nei giorni scorsi, ha molestato una ragazza nel pronto soccorso dell’ospedale della cittadina normanna”, dice il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, componente della Commissione sanità che ha raccolto la testimonianza del fratello della 19enne che ha anche denunciato tutto alla direzione dell’ospedale e al Commissariato di polizia di Aversa.

“Quando è arrivata la guardia giurata in servizio quella notte, l’infermiere era già sparito e non è stato possibile ritrovarlo, anche se, dalle timbrature del badge, è poi emerso che è rimasto nell’ospedale ancora per ore. Su questa vicenda bisogna fare la massima chiarezza”.

Borrelli prosegue dicendo che “l’uomo era già conosciuto alle forze dell’ordine visto che in Commissariato hanno una sua foto segnaletica”.

Potrebbe anche interessarti