Incidente in Irpinia: oramai è stabilito, non hanno retto i freni

Orrore in autostrada , precipita autobus in una scarpata

A distanza di un mese arriva il primo responso da parte dei periti delle vittime che meno di un mese fa hanno perso la vita in un bruttissimo incidente stradale. Il GazzettinoVesuvio.it così commenta l’accaduto: “Il pullman precipitato lo scorso 28 luglio in Irpinia, causando la morte di 39 persone, aveva perso il sistema di trasmissione che aveva danneggiato l’impianto frenante del mezzo.

E’ sull’impianto di trasmissione del pullman che si sta concentrando l’attenzione dei periti della procura di Avellino e delle parti per chiarire la dinamica dell’incidente avvenuto il 28 luglio scorso sul viadotto Acqualonga dell’autostrada Napoli-Canosa. In una pausa del sopralluogo nel deposito giudiziario di Mercogliano, lo ha riferito il legale della famiglia Del Giudice, Andrea Pianese che chiarisce che non ci sono più dubbi sulla corrispondenza tra le parti meccaniche recuperate in autostrada e il bus. L’impianto di trasmissione combacia perfettamente e la sua rottura ha provocato il cedimento del soffietto dell’impianto frenante.

L’avv. Pianese, uscendo dal deposito dove sono in corso gli accertamenti tecnici irripetibili sul pullman, ha riferito che il sistema di trasmissione recuperato e sequestrato circa un chilometro prima del punto dove e’ avvenuto l’incidente “appartiene sicuramente al bus che è precipitato dal viadotto. La rottura del sistema di trasmissione – ha spiegato Pianese – ha anche danneggiato il sistema frenante ad aria dell’autobus. In sostanza – ha aggiunto – il bus non aveva più i freni a disposizione quando è avvenuta la tragedia”. La corona della trasmissione, dopo il cedimento, ruotando su un solo perno rimasto agganciato, ha danneggiato i freni.

Si sta valutando anche il sistema frenante meccanico che, agendo su una sola ruota, potrebbe aver provocato la traiettoria irregolare dell’autobus per circa un chilometro, prima di precipitare. “Il pullman – dice l’avvocato Pianese – ha perso tutto e non aveva piu’ freni”.

Pianese, infine, ha reso noto che, insieme al sistema di trasmissione del bus, è stato recuperato anche un altro pezzo meccanico che però non è’ risultato appartenere al pullman coinvolto nell’incidente.

In queste ore, intanto, è in corso un sopralluogo da parte dei 17 consulenti nominati dalle varie parti interessate, indagati e parti lese.”

Potrebbe anche interessarti