Due cugini inscenano una rapina per rubare lo smartphone di un compagno

Due cugini inscenano una rapina per rubare lo smartphone di un compagno

Due cugini, uno di 15 e l’altro di 16 anni, hanno inscenato una rapina per rubare lo smartphone di un compagno di classe.

I due ragazzi avevano inscenato una rapina a Portici nella zona del Grantello, durante la quale avevano rubato due cellulari uno era quello del compagno di classe del cugino 15enne e l’altro allo stesso cugino in modo da rendere credibile la vicenda.

Il furto è stato smascherato da alcuni agenti di Napoli che hanno notato i due ragazzi aggirarsi nella zona del mercato vicino porta nolana, gli agenti si sono insospettiti nel vedere i due ragazzini contrattare con alcuni extracomunitari della zona e quando si sono avvicinati per verificare la situazione hanno notato che uno dei cugini riponeva furtivamente due smartphone nella tasca. Nel giro di pochi minuti gli agenti sono riusciti a scoprire che uno dei due cellulari era di proprietà di un uomo di Ercolano, il cellulare ( un i-phone5) era stato rubato al figlio di 15 anni la sera prima a Portici.

Messi di fronte all’evidenza dei fatti i due cugini hanno confessato tutto alla polizia che rinvenuto nell’abitazione di uno dei ragazzi la pistola giocattolo utilizzata per la rapina. I due cugini sono stati denunciati per rapina aggravata e riaffidati ai rispettivi genitori.

Potrebbe anche interessarti