Confessa l’omicidio della fidanzata: “Abbiamo litigato per le briciole sul tavolo”

L’omicidio di Erika Preti, avvenuto lo scorso 12 giugno in Sardegna, sembrava l’ennesimo giallo di una torrida estate italiana. L’unico indiziato era il fidanzato Dimitri Fricano, 30enne di Biella.

A quasi un mese e mezzo di distanza il ragazzo ha confessato di aver ucciso Erika, ma ciò che sconvolge è il movente dell’azione delittuosa: “Mi aveva rimproverato perché il tavolo era sporco. C’erano troppe briciole. Allora abbiamo iniziato a insultarci e non ci ho più visto” – queste le parole pronunciate davanti alle autorità e riportante da Ansa.

Dimitri, in seguito al litigio, ha afferrato un coltello e ha inferto vari colpi alla fidanzata. Per alcune briciole.