Uomo aggredisce un’amica: “O fai sesso con me o ti do fuoco”

Avellino – I carabinieri della stazione di Atripalda sono intervenuti a San Potito Ultra a seguito di una segnalazione al 112 di un’aggressione subita da una donna del posto. Giunti sul luogo, i militari hanno trovato la vittima con vistose lesioni al volto.

La donna ha raccontato l’aggressione subita poco prima da parte di un conoscente, entrato in casa portando con sé due taniche di benzina ed una busta con all’interno un bastone di legno, una coperta e delle corde.

L’uomo, amico di lunga data, approfittando della mancanza di altre persone in casa avrebbe tentato di abusare di lei, minacciandola con una pistola, dicendole che “O fai sesso con me o ti do fuoco”.

La donna ha riferito che l’uomo, avendo sentito il campanello di casa squillare, è scappato via. La vittima è stata accompagnata presso l’ospedale di Avellino, i medici hanno riscontrato lesioni, e hanno dato alla donna una prognosi di 30 giorni.

Come riporta Il Mattino, nel corso del sopralluogo a casa della vittima i carabinieri hanno trovato: la bicicletta dell’uomo, una busta con all’interno una coperta, 6 corde in nylon con cappio, due taniche di benzina e un bastone di legno con all’estremità del tessuto imbevuto di liquido infiammabile. Trovata anche una pistola, che si è rivelata essere finta ma senza il tappo rosso obbligatorio per legge.

Il 64enne è stato arrestato e condotto al carcere di Bellizzi Irpino su disposizione della Procura di Avellino.

Potrebbe anche interessarti