Bus Anm presi a sassate, probabile sospensione nelle zone a rischio

Bus Anm presi a sassate, gli autisti annunciano una probabile sospensione del transito nelle zone a rischio

Gli atti di violenza sui pullman dell’Anm continuano ad aumentare, le baby gang hanno preso di mira in particolar modo le linee C47 e 202.

L’ultimo episodio è avvenuto l’altra sera quando i pullman delle suddette linee sono stati presi prima a sassate ed inseguito e colpiti con altri oggetti. Questo evento ha ovviamente allarmato sia i conducenti che i passeggeri facendo scattare nuovamente l’allarme da parte dell’Anm.

A denunciarlo è il direttore tecnico operativo dell’Anm, Fabrizio Cicale, che in una nota inviata alla questura sottolinea come “continui atti intimidatori, concentrati nel tardo pomeriggio e di sera mettono a repentaglio la sicurezza dell’esercizio. Se gli episodi dovessero continuare a ripetersi con la frequenza di questi ultimi tempi, per ragioni di sicurezza, saremmo costretti a limitare l’esercizio delle due linee suddette in piazza Carlo III evitandone il transito per Giovanbattista Vico. ”  Inutile dire che questa iniziativa – conclude la nota – che avrebbe carattere di estemporaneità e quindi non programmabile, finirebbe per penalizzare oltremodo l’utenza del servizio pubblico”.

La sospensione del transito nelle zone a rischio sembra dunque sempre più vicina ed i disagi per gli utenti, nel caso in cui si arriverà a alla sospensione del servizio, saranno moltissimi.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più