Catturato terrorista attivo a Napoli: fa parte di una rete internazionale

arresto Torre AnnunziataYacine Gasry, un cittadino di origine algerina, è stato fermato dai carabinieri del Ros nei pressi della stazione ferroviaria di Foggia da parte della Procura generale di Napoli. L’uomo è stato condannato a 4 anni, 9 mesi e 21 giorni di reclusione. L’algerino è stato accusato di collaborare con il terrorismo internazionale, avrebbe infatti fatto parte di una rete che forniva informazioni terroristiche e sostegno logistico.

Yacine fu arrestato nel 2004. La procura di Napoli insieme ai carabinieri del Ros avevano svolto indagini su di lui dopo gli attentati dell’11 settembre 2001 avvenuti a New York. Le indagini si erano soffermate sul Fis una rete di supporto logistico del Fronte islamico di salvezza algerino. La rete è stata battezzata con il nome di Lounici.

Prendeva il nome dal leader algerino. Era attiva in tutta Italia e si muoveva tra le province di Napoli, Caserta, Milano e Vicenza. Era impegnata nel traffico di armi illecite destinate ad attentati terroristici del Fronte islamico di salvezza e del Gruppo islamico armato (Gia),da realizzare in Algeria ed in Europa. Si occupavano anche di fornire documenti falsi ai terroristi.  Avrebbero inoltre svolto in Italia attività di proselitismo favorendo l’immigrazione illegale nel paese di militanti islamici.

Potrebbe anche interessarti