Napoli, il centro storico nel degrado: “Siamo abbandonati dalle istituzioni”

foto di Roberto Tranchese

NAPOLI – Per una Napoli grande e bella, è difficile tenere tutte le zone pulite al meglio. Una città da sempre messa in discussione e che spesso vive nel degrado più assoluto. «Siamo completamente abbandonati dalle istituzioni, eppure facciamo rispettare l’ordinanza sulla movida ai nostri clienti, siamo dalla parte della legge sempre e paghiamo le tasse» – sono queste le dichiarazioni rilasciate in un’intervista al Mattino da Roberto Tranchese. Egli essendo titolare di un bistrot al centro storico di Napoli, vive la situazione del degrado ogni giorno.

A tal proposito attraverso uno sfogo su Facebook, tira in ballo il Presidente della seconda Municipalità Francesco Chirico e l’Asia, azienda che si occupa dei rifiuti. Una situazione del tutto insostenibile a pochi metri della piazza San Domenico, in cui sono continui abusi e soprusi da parte di residenti e non. Insomma, per la grande città partenopea, questo certamente non è un bel vedere per i concittadini ma soprattutto per gli stranieri che visitano la città.

Pur avendo fatto delle segnalazioni di cui la prima il 14 Gennaio seguita da quella del 23, non ci sono stati riscontri da parte delle istituzioni. L’ultima è del 7 febbraio e a oggi ancora nulla è stato fatto. Infatti, secondo i residenti di via Chiaia, l’ordinanza è stata un flop – sono ritornati al punto di partenza, cioè a non rispettare le regole.

Stiamo avendo dei problemi – espone il Presidente Chirico e invita Tranchese alla “consulta della notte”, che può essere il luogo dover poter discutere di tale problematica.

Potrebbe anche interessarti