Turista violentata dal branco: arresti anche a Portici e Torre del Greco

La Polizia di Sorrento, su richiesta della Procura di Torre Annunziata, ha eseguito cinque arresti per violenza sessuale aggravata dalla somministrazione di sostanze stupefacenti ai danni di una donna inglese. Gli arresti, eseguiti tra Massa Lubrense, Vico Equense, Portici e Torre del Greco, hanno riguardato cinque dipendenti di una struttura alberghiera di Meta di Sorrento, dove la vittima era in vacanza.

I fatti risalgono al 2016 e in particolare all’ultima sera di permanenza della donna nell’hotel. Gli uomini avrebbero prima drogato con la cosiddetta “droga dello stupro” (Z-drugs e benzodiazepine) e poi abusato in gruppo della turista inglese, che era accompagnata dalla figlia, anche lei drogata. Dopo una prima violenza, inoltre, la donna sarebbe stata condotta nell’alloggio personale di un dipendente dove è stata nuovamente violentata da un numero imprecisato di uomini.

La vittima ha denunciato il fatto una volta tornata in Gran Bretagna dove è stata sottoposta al prelievo di campioni biologici e ad accertamenti medico legali, durante i quali le sono stati rilevati lividi ed ecchimosi su tutto il corpo. Gli inquirenti sono riusciti, però, ad individuare solo alcuni degli uomini coinvolti, grazie al sequestro dei cellulari del personale maschile dell’hotel. In una chat dal nome “Cattive abitudini” lo stupro era stato commentato dagli autori.

Potrebbe anche interessarti

Su questo sito web utilizziamo strumenti di prima o terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy