Luca non ce l’ha fatta: è morto a 23 anni per un raro tumore alla gamba

Luca Cardillo era un ragazzo del Sud, originario di Giarre in Sicilia e aveva 23 anni. Luca sognava una vita sul palcoscenico, studiava recitazione e aveva grandi sogni. Un ragazzo sempre attivo, dedito allo sport e che amava la vita. Quella vita che gli è stata strappata dal male del secolo, il tumore. 

Questo male lo aveva colpito alla gamba destra, in una forma maligna, rendendolo immobile su un letto. Un tumore così invasivo che aveva già creato metastasi ai polmoni, aggravando la sua già grave situazione fisica e clinica. Ma Luca non aveva perso le speranza e grazie all’ altruismo e alla solidarietà di tutti era riuscito a ricevere una cospicua somma di denaro, grazie a diverse donazioni on line, per andare negli USA e ricominciare lì un iter di cura, dato che Italia questo tipo di tumore è inoperabile.

Ma purtroppo Luca non ce l’ha fatta, è morto stamattina intorno alle 7.

I medici americani non hanno potuto operarlo in quanto la sua precaria condizione fisica, avrebbe reso l’operazione rischiosissima. Le tante sedute di chemioterapia oltre ad una problematica tachicardia hanno spento definitivamente le speranza di un’operazione. Spegnendo anche la sua vita, per sempre.

La redazione di VesuvioLive si unisce al dolore e al cordoglio della famiglia.

Potrebbe anche interessarti

Su questo sito web utilizziamo strumenti di prima o terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy