Morto tragicamente sottufficiale della Marina: era di origini napoletane

Un sottufficiale della Marina Militare è morto ieri, dopo 5 giorni di agonia, in seguito ad un incidente che lo ha coinvolto nel porto di Taranto. A Gioacchino Verde, 53 anni di Sant’Antino, non è bastata la sua esperienza per evitare di restare gravemente ferito durante un’operazione di ormeggio della Fregata Bergamini dell‘unità Navale della Stazione Navale Mar Grande di Taranto. Secondo le prime ricostruzioni, infatti, Verde è stato colpito all’addome e alla testa da un cavo che si è improvvisamente staccato.

Ferito, è stato trasportato urgentemente all’ospedale Santissima Annunziata di Taranto dove è morto dopo cinque giorni di agonia. Le sue condizioni erano parse gravissime da subito, rendendo inutile anche la delicata operazione alla quale i sanitari hanno sottoposto l’uomo. Di origini napoletane, ma da anni a La Spezia, Verde lascia la moglie e i suoi due figli.

LEGGI ANCHE
Tragedia in autostrada: padre e figlia muoiono bruciati vivi sotto gli occhi della madre

La Marina Militare ha espresso il suo cordoglio tramite un post su Facebook: “Il Capo di Stato Maggiore della Marina, ammiraglio di squadra Valter Girardelli, esprime alla famiglia del primo maresciallo Gioacchino Verde il cordoglio suo personale e del grande equipaggio della Marina Militare“.

Potrebbe anche interessarti