Terrorismo, arrestato un pericoloso combattente dell’Isis ad Acerra

E’ stato ritrovato poco fa un pericoloso terrorista ad Acerra. L’uomo è un cittadino algerino di 45 anni, ex-combattente nelle file dello Stato Islamico. Su di lui ricadeva un mandato di cattura internazionale.

Mourad Sadaoui era da tempo ricercato. Egli stesso era stato colpito da mandato di cattura emesso dal Tribunale di Constantine (Algeria) per partecipazione a organizzazione terroristica. Sadaoui aveva per questo lasciato l’Algeria nel 2014 per raggiungere la Siria e unirsi alle milizie dell’Isis.

Da tempo però, dell’algerino erano state perse del tracce. Tutto fino a poche ore fa, quando gli uomini della Digos l’hanno ritrovato e catturato in un casolare abbandonato delle campagne di Acerra. Le attività di ricerca, coordinate dalla Direzione Centrale della Polizia di Prevenzione, sono state particolarmente complesse. Alla fine queste ultime hanno portato gli inquirenti nelle campagne del Napoletano, dove Sadaoui credeva di aver trovato un rifugio adatto. I poliziotti hanno infatti scovato l’uomo disarmato e in possesso di due cellulari.

“È stato arrestato poche ore fa Mourad Sadaoui, terrorista algerino di 45 anni e ricercato da tempo. La polizia l’ha intercettato nelle campagne tra Maddaloni e Acerra. Grazie alle Forze dell’Ordine! Non diamo tregua ai criminali“. Così il Ministro dell’interno Salvini ha commentato la vicenda.

Questa notizia risulta essere ancor più importante in questo periodo. L’Isis uccide di meno in Europa, ha quasi perso per intero il “suo territorio”. Nonostante ciò, fondamentale resta non abbassare la guardia.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più