Maxi blitz antidroga nel Napoletano: arrestate 17 persone per spaccio e aggressione

Un’ampia operazione antidroga coordinata dalla Procura di Torre Annunziata è stata portata a termine oggi nelle prime ore del mattino. Grazie alle indagini, sono state emesse 26 misure cautelari tra l’area stabiese e la penisola sorrentina.

Dei ventisei, 14 si trovano in carcere, 3 ai domiciliari, per altri 3 è scattato il divieto di dimora e 6 hanno l’obbligo di firma.

Gli indagati sono accusati a vario titolo di detenzione a fini di spaccio e di coltivazione e produzione di stupefacenti ma anche di estorsione, danneggiamento, furto e minacce. Delle 26 misure cautelari emesse, 14 persone sono state condotte in carcere, 3 hanno avuto i domiciliari, divieti di dimora hanno colpito 3 persone e 6 saranno obbligati a presentarsi alla polizia giudiziaria.

Dalle indagini è emerso che le persone arrestate coltivavano piante di cannabis nella zone del monte Faito, tutte distrutte dai militari. Un giro di droga così radicato che spesso esponenti di clan rivali organizzavano anche missioni punitive per avere la supremazia del territorio.

Potrebbe anche interessarti